Mag 16 2016

Malvinas resiste! Appello dell’Assemblea del Blocco a Monsanto a Malvinas Argentinas

Diffondiamo l’appello, già pubblicato dalla Campagna DDT, della resistenza a Monsanto a Malvinas Argentinas, Córdoba che continua da più di due anni attraverso il blocco dell’accesso al sito di costruzione dello stabilimento di Monsanto.

13226823_10201576389888731_8612412259767733872_n

Foto di Earth Riot dal presidio del 24/5/14 in occasione della March Against Monsanto

Ricordiamo che sabato 21 maggio avrà luogo la mobilitazione internazionale March Against Monsanto: qui l’appello della Campagna DDT per l’organizzazione di varie iniziative in diverse città italiane.

“Cari tutti

Vi stiamo scrivendo da Malvinas Argentinas, Provincia di Córdoba, Argentina.

Siamo un’assemblea che riunisce diverse organizzazioni sociali e gruppi di abitanti.

Stiamo tenendo un blocco contro l’azienda Monsanto come metodo di azione diretta da due anni e otto mesi ad oggi, e abbiamo resistito e combattuto l’inserimento dell’azienda nella nostra città negli ultimi quattro anni.

Durante questi anni abbiamo subito pressioni, minacce e attacchi violenti dai mercenari e repressione dalla polizia.

Abbiamo anche imparato molto, e abbiamo ricevuto molta solidarietà. La nostra azione diretta di bloccare il sito di costruzione dello stabilimento di Monsanto è stata accompagnata da azioni legali. Grazie allo sforzo e all’organizzazione, abbiamo fermato la costruzione dell’edificio dello stabilimento attraverso una decisione della corte (gennaio 2014) e il successivo rifiuto dello studio di impatto ambientale dal governo provinciale (febbraio 2014).

Visto che Monsanto continua a dire che presenterà un nuovo studio di impatto ambientale per riprendere la costruzione dello stabilimento, non siamo tranquilli. Siamo accampati all’entrata dello stabilimento da più di due anni, facendo la guardia 24 ore su 24, e bloccandone completamente l’accesso. Ecco perché vi stiamo chiedendo di inviarci fotografie o video con il seguente messaggio di supporto e di aiutarci a concludere questa lotta con una vittoria definitiva:

– Silvana González, Sindaco di Malvinas Argentinas, Córdoba, Argentina: firma adesso l’eliminazione certa di Monsanto dalla nostra zona.

Fabián López, Ministro dell’Acqua, dell’Ambiente e dei Servizi Pubblici della Provincia di Córdoba: rilascia immediatamente dichiarazioni ufficiali, in riferimento alle affermazioni di Monsanto, relative alla Legge N° 10.208, che regola il tuo Ministero e che dichiara che “ogni progetto che è stato respinto o rifiutato dall’Autorità delle Richieste non può essere presentato per una nuova valutazione”.

Siete liberi di aggiungere qualsiasi altra cosa nel vostro messaggio, rendetelo più corto o più lungo come preferite. Queste informazioni sono solo per farvi sapere della nostra situazione.

Raccoglieremo tutte le foto e i video di supporto e li presenteremo il 21 maggio.

Abbiamo anche bisogno di risorse economiche per sostenere la lotta e per la costruzione di un nuovo rifugio. Vi mandiamo allegate a questa mail le informazioni del nostro conto corrente per coloro che possono aiutarci.

Grazie mille!

Per la nostra Salute, per la Vita, per l’Agroecologia!

Vattene Monsanto!

Saluti

Asamblea del Bloqueo a Monsanto en Malvinas Argentinas (Assemblea del Blocco a Monsanto a Malvinas Argentinas)”

 

Riportiamo i dati del conto bancario per il sostegno economico dell’Assemblea del Blocco a Monsanto:

Banco Macro, Sucursal 399 Alta Gracia, Córdoba, Argentina.

Banco Macro, Branch Office 399 Alta Gracia, Córdoba, Argentina

 

Caja de ahorros Nro 439909486765757

Savings bank No. 439909486765757

 

CBU 2850399640094867657578

BIC Bank Identifier Code

 

Titular: Aguirre, Ivana Belén

Owner

 

CUIT 27274135323

Tax Identification Number

 

DNI 27413532

national ID number


Mag 2 2016

#OccupyMcDonalds – Resoconto del presidio di Ferrara del 30 aprile

Sabato 30 aprile si è tenuto a Ferrara un presidio informativo a sostegno della campagna #OccupyMcDonalds, che denuncia i crimini commessi dalla multinazionale dello sfruttamento globalizzato, dalle aziende ospitate all’interno dei ristoranti McDonald’s e dall’industria della carne e dei derivati animali.

13072665_1593664117615690_8253255068596539529_o

Occupazione del palco davanti al McDonald’s – foto di Umby Rey

La campagna, organizzata dal collettivo Earth Riot e promossa da varie realtà antispeciste, è tornata a Ferrara per la seconda volta dopo il presidio del 19 settembre 2015 a seguito della vincita, da parte di una scuola di Ferrara, di una gara indetta da McDonald’s Italia e alla pubblicazione dell’inchiesta “Educazione al consumismo – Il lato oscuro di McDonald’s” di Antispecisti/e Libertari/e Ferrara.

13112952_10208970045670201_1918968529900215159_o

Foto di Mad Fluffy Cloud

La risposta è stata sorprendentemente positiva: la nostra protesta ha ricevuto ampi consensi e dimostrazioni di solidarietà; le persone non solo si sono fermate ad ascoltaci ma, in molti casi, hanno chiesto informazioni e volantini (anche da distribuire a loro volta) qualcuno ha lasciato una donazione che devolveremo al progetto Agripunk Onlus, per la riconversione di un ex allevamento di tacchini di Amadori, uno dei fornitori di McDonald’s, in un rifugio per animali salvati da varie situazioni di sfruttamento.

11219407_687198344718637_3172984441502863835_n

Come sostenere Agripunk